MANIFESTAZIONE: VS adotta strategia fiscale Gandhiana

Settembre 1, 2011  |  Eventi  |  Share
  • Lo stato italiano ha la pressione fiscale più alta al mondo (Fonte: Istituto di Ricerca dei Dottori Commercialisti e Esperti Contabili)
  • Lo stato italiano risponde alle crisi solo aumentando le tasse (vedi ultime evoluzioni della manovra 2011), dissanguando ulteriormente il tessuto produttivo dell’economia veneta. Non si cura la febbre con i salassi, e non si cura la crisi con più tasse. Basta con questa politica economica medievale promossa da politici italo-padani incompetenti, indecisi e inconcludenti.
  • La percentuale di evasione fiscale nel Lombardo-Veneto è la più bassa in Italia, la metà dell’evasione in Toscana, un terzo dell’evasione in Campania, un quinto dell’evasione in Calabria. L’evasione fiscale nel Lombardo-Veneto è la stessa che nei paesi scandinavi (vedi articolo riassuntivo di vari studi statistici). I veneti rispettano la legalità tanto quanto i danesi o i tedeschi: basta disinformazione dei media italo-padani che denigra l’onestà del lavoratore e dell’imprenditoria veneta.
  • Veneto Stato esprime totale solidarietà alle piccole-medie imprese venete costrette a competere nel mondo con la palla al piede di uno stato inefficiente e assetato di tasse. I nostri imprenditori sono i veri precari, vittime di un sistema che obbliga all’evasione per sopravvivenza. Basta tasse italo-padane, solo dimezzando la pressione fiscale si può ripristinare la legalità. Questo è Veneto Stato.
  • Le tasse si pagano per ricevere indietro un servizio pubblico. Sui 70 miliardi che i veneti pagano ogni anno, la Regione Veneta, e i comuni e le province venete ricevono indietro un totale di 15 miliardi scarsi da amministrare. Questo è oltre un sistema centralista, questo è un sistema coloniale. Gandhi vinse la colonizzazione partendo con una pacifica e legittima azione fiscale.
  • Dallo stato italiano i veneti ricevono sempre più tasse e sempre meno risorse per la sanità, per l’istruzione, per la viabilità, per la sicurezza, e per tutti quei servizi pubblici basilari. Se non riceviamo un servizio per quello che paghiamo, non siamo costretti a continuare a pagare. Piuttosto cambiamo servizio, e per questo vogliamo Veneto Stato, il percorso legale per la completa indipendenza politica.

SABATO 10 SETTEMBRE, ORE 17.30, VENETO STATO SARA’ IN CENTRO AD ARZIGNANO (VI) CON CENTINAIA DI MANIFESTANTI IN SUPPORTO DELLE IMPRESE VENETE TARTASSATE DAL GOVERNO ITALO-PADANO E DENIGRATE DAI MEDIA ITALIANI. VERRANNO DELINEATI IN DETTAGLIO I PUNTI DI UNA LEGITTIMA RESISTENZA FISCALE CHE VERRÀ’ INTRAPRESA DA SUBITO.

Lodovico Pizzati
Segretario – Veneto Stato